Ogni cosa a suo tempo

Nelle ultime settimana il tema Fiat 500 cabrio ha tenuto banco sulle copertine di numerosi blog e Testate online, italiane e straniere. Di questa futura versione della celebre citycar torinese sono state pubblicate numerosi "Photoshop" (bozzetti digitali), più o meno attendibili, e soprattutto la notizia di una sua imminente presentazione. Alcuni hanno scritto "estate 2008", altri di un anteprima mondiale addirittura in occasione del Salone Ginevra (4-16 marzo).

Grazie ad una nostra fonte interna al Gruppo Fiat, siamo in grado di fare chiarezza: la Fiat 500 cabrio, un modello assolutamente inedito nella storia della Fiat 500 (almeno escludendo la 500 Gamine di Vignale degli anni Settanta), non arriverà quest'anno. Sebbene una data non sia stata ancora comunicata ufficialmente, nei piani aziendali interni si parla di Giugno 2009.

Daltronde lo stabilimento di Tychy, dove viene prodotta la Fiat 500, raggiungerà presto la sua massima capacità produttiva, in virtù del grande successo riscosso dal modello in Italia e della sua recente introduzione commerciale in mercati importanti come la Gran Bretagna e l'Inghiterrà. Ampliare l'impianto produttivo per una assemblare una seconda viarante di carrozzeria richiede del tempo.

Prototipi della futura versione non sono stati ancora costruiti e probabilmente gli ingegneri torinesi inizieranno a lavorarci dopo il debutto della Fiat 500 Abarth. Quest'ultima, spinta da un nuovo 1.4 Turbo della famiglia "T-Jet" da 135 cavalli, debutterà proprio a Ginevra.