A Ginevra ne vedremo delle belle?

I clienti della Casa di Zuffenhausen che di recente hanno deciso di mettersi in garage una 997 Turbo possono dormire sonni tranquilli visto che, almeno nelle apparenze estetiche, l'anticipato facelift che interesserà la Porsche Turbo (come il resto della gamma 911) sembra essere molto moderato.

Anche se i dettagli ufficiali verrano svelati solo al Salone di Ginevra, le lievi modifiche apportate sono ormai chiaramente riconoscibili. Oltre ai piccoli ritocchi nel frontale, sia ai gruppi ottici che allo spoiler, il colpo d'occhio più importante lo offrono i fanali posteriori che ora sono dotati di tecnologia a LED.

Al contrario dell'estetica, sotto il profilo meccanico le novità non sono così individuabili e, fino ad ora, poco o niente è trapelato dal Costruttore tedesco. Ancora memore della sfida al Nurburgring con la neonata Nissan GT-R, la Porsche Turbo beneficerà sicuramente, oltre dell'annunciato ausilio di propulsori ad iniezione diretta di benzina, di qualche cavallo in più, giusto quel che serve per oltrepassare il muro dei 500. Inoltre, c'è molta attesa per il debutto delle nuove trasmissioni DSG a doppia frizione, che manderebbero definitivamente in pensione il longevo Tiptronic.