Niente più settimana corta per Audi, BMW e Mercedes. In quelle stesse fabbriche tedesche dove fino a qualche settimana fa si lavorara a ritmo rallentato, adesso si ricorrere a turni straordinari per tener testa alla cascata di ordini. A rivelarlo è l'edizione domenicale della Frankfurter Allgemeine Zeitung (Faz), che parla anche di ferie sospese. A trainare la ripresa sono i mercati di America e Cina in particolare. Proprio qui, infatti, negli ultimi cinque mesi Mercedes e BMW hanno più che raddoppiato le vendite dei loro modelli.

Proprio la Cina è diventato il mercato più importante per ammiraglie come la Audi A8, la Mercedes Classe S e la BMW Serie 7, trasformatesi anche qui in veri e propri status symbol. Numeri alla mano, a maggio le vendite della Classe S sono salite del 41% e quelle della Serie 7 hanno registrato una crescita del 34%. "Mai prima d'ora la situazione è migliorata a un tale ritmo", ha detto un membro del consiglio di sorveglianza di Daimler al quotidiano tedesco, aggiungendo che "Mercedes ha raggiunto quasi gli stessi livelli produttivi pre-crisi". Ottimo il risultato ottenuto anche in Borsa, dove sia il valore di Daimler che di BMW è raddoppiato.

Audi A8 ibrida a Ginevra 2010

Foto di: Fabio Gemelli