In crescita l'auto, in discesa moto, mezzi pubblici e bici

Non solo le merci, ma anche le persone nel 2009 hanno percorso più chilometri con mezzi motorizzati rispetto al 2008. Una ricerca dell'Isfort (Istituto Superiore di Formazione e Ricerca sui Trasporti) diramata da Federpneus (Associazione Nazionale dei Rivenditori Specialisti di Pneumatici), rende noto che nel 2009 il 79,4% degli spostamenti è avvenuto su mezzi a motore, con un aumento di 0,4 punti sull'anno precedente.

Fra questi il mezzo più usato rimane l'automobile, con una quota che è cresciuta di 2,2 punti passando dall'82% all'84,2%, mentre scendono le moto dal 5,7% al 5,3%. Preoccupante il calo accentuato degli spostamenti con i mezzi pubblici, che perdono 1,8 punti passando da una quota del 12,3% al 10,5%, mentre gli spostamenti a piedi e in bici scendono dal 21% al 20,6%.

Secondo l'Isfort l'aumento della quota percentuale dei tragitti effettuati in automobile rispetto a quelli effettuati con altri mezzi deriva da un insieme di cause. Quella di maggiore importanza è la diminuzione del prezzo medio dei carburanti riscontrata nel 2009. Il conseguente aumento dei prezzi dei carburanti nel 2010 potrebbe quindi causare un calo anche degli spostamenti effettuati in automobile.