Fino al 2013 il gommista italiano fornitore unico del Circus

Nell'ultima riunione del World Motor Sport Council che si è tenuta a Ginevra la FIA ha ufficializzato la decisione sul futuro fornitore di pneumatici: Pirelli ritorna in Formula 1 come fornitore unico a partire dalla stagione 2011 al posto dell'uscente Bridgestone.
Eliminate quindi dalla corsa alla F.1 le altre candidate al ruolo di monofornitore, Michelin e la britannica Avon.

L'accordo stilato con Pirelli da FIA, FOTA e FOM ha una durata triennale e segna il ritorno del gommista italiano nella massima serie dopo più di 20 anni di assenza. Pirelli ha già in bacheca 44 vittorie in Formula 1 ottenute nelle varie apparizioni in Formula 1 a partire dal 1950. L'ultima stagione di Pirelli in F.1 risale alla stagione 1991.

Con il ruolo di monofornitore in Formula 1 Pirelli perde lo status analogo attualmente rivestito in un altro Campionato Mondiale FIA, il WRC, ma così Pirelli si aggiudica oltre all'esclusiva per la GP3 anche la fornitura del Campionato Mondiale GP2, impegni che si aggiungono a quelli già avviati in Grand-Am e, per le due ruote, nel Mondiale Superbike e il Mondiale Cross.

Le gomme che Pirelli fornirà alle squadre del Circus saranno conformi alle attuali specifiche: sei differenti tipologie di pneumatici per l'intera stagione, di cui quattro slick, caratterizzati da mescole differenti e destinati alle gare con asfalto asciutto; un pneumatico rain sviluppato per le condizioni di pioggia intensa; un pneumatico intermedio, destinato agli asfalti umidi e alle condizioni di pioggia leggera.

Formula 1: torna Pirelli

Foto di: Daniele Pizzo