La versione definitiva della nuova BMW M5 sarà presentata al Salone di Francoforte del prossimo autunno. L'evoluzione tecnica della berlina supersportiva di Monaco di Baviera sarà fondata sulla sostituzione del motore V10 a favore del V8 sovralimentato, ma potrebbe anche riservare una sorpresa: l'adozione della trazione integrale. Secondo quanto riferito da fonti interne vicine alla rivista Autocar, alla M5 a trazione posteriore si affiancherebbe una variante 4x4, che potrebbe sottrarre estimatori alle berline anabolizzate Audi, equipaggiate con il sistema quattro.

D'altro canto, BMW adoterebbe l'architettura xDrive sviluppata per Suv, berline e station wagon, sopperendo all'incremento dei consumi dovuto al maggior peso e agli attriti delle quattro ruote motrici con la migliorata efficienza della nuova M5. A fronte di una potenza vicina ai 600 CV, si parla infatti di una riduzione di consumi ed emissioni del 25%, grazie all'accoppiamento con il cambio dual clutch a 7 rapporti e al sistema stop&start, oltre che al contributo della frenata rigenerativa e del funzionamento "on demand" dei sottosistemi ausiliari, come pompe e compressori.

La Nuova BMW M5 sarà anche 4x4

Foto di: Giuliano Daniele