Domani, domenica 8 maggio, partirà da Roma il Giro d'Italia elettrico, prima edizione dell'iniziativa promossa dall'associazione "Corrente in Movimento" - www.correnteinmovimento.it - che vedrà una Fiat 500 elettrica, convertita dall'azienda imolese Micro-Vett, attraversare il Paese in compagnia di due scooter della E-Max Italia, anch'essi rigorosamente elettrici. Come per la famosa competizione ciclistica, il viaggio sarà ad emissioni e rumore zero e farà tappa in varie città e piccoli comuni italiani, concludendosi il 21 giugno.

Durante ogni trasferimento, scienziati, ricercatori, personaggi della cultura, dello spettacolo, amministratori e cittadini virtuosi si alterneranno al volante della 500 elettrica per guidare e per parlare di tematiche legate all'energia e alla sostenibilità ambientale del nostro stile di vita. E parliamo di gente che se ne intende, come l'astrofisica Margherita Hack, il divulgatore scientifico Mario Tozzi, il meteorologo Luca Mercalli, la conduttrice Sveva Sagramola, Patrizio Roversi e Syusy Bladi della trasmissione "Turisti per Caso".

Ogni tappa sarà l'occasione per parlare di sostenibilità e produzione di energia, fonti rinnovabili, valorizzazione e prospettive occupazionali del patrimonio naturale. Si metteranno in luce le realtà virtuose delle località italiane verso cui ci si dirige, coinvolgendo imprenditori e amministratori pubblici locali e facendo incontrare due mondi spesso troppo distanti: quello della produzione e quello della ricerca.

Sia durante il viaggio che attraverso il sito web www.correnteinmovimento.it, saranno raccolte delle idee verdi, finalizzate a migliorare il nostro stile di vita e a renderlo più compatibile con l'ambiente che ci circonda. Nei mesi successivi alla conclusione del "Giro d'Italia Elettrico", la realizzazione di questi progetti verrà poi monitorata su internet.

Il Giro d’Italia "elettrico" in Fiat 500

Foto di: Giuliano Daniele