La più economica delle ibride giapponesi costerà il 25% in meno della Insight

In autunno Honda farà debuttare sul mercato giapponese la più economica delle sue ibride, basata sulla compatta Fit (Jazz in Italia) e con un prezzo di 1,5 milioni di yen (13.800 euro circa al cambio attuale). Un simile listino fa della piccola ibrida Honda la meno costosa delle ibride disponibili in Giappone, più economica del 25% rispetto alla Insight e con un prezzo superiore del 12% a quello della Fit a benzina. La prossima Honda Fit Hybrid, per sfruttare le economie di scala e ridurre i costi di sviluppo, utilizzerà parte delle componenti della Insight e avrà un consumo combinato di 3,3 l/100 km.

Ad anticipare la notizia è il quotidiano economico Nikkei, che aggiunge anche il commento dell'analista Yoshihiko Tabei, secondo cui "il calo dei prezzi è positivo per i clienti, ma non per gli azionisiti". Tabei sostiene che questa corsa al ribasso potrebbe scatenare una dannosa guerra dei prezzi fra Honda e Toyota, costretti a sfidarsi sul difficile terreno delle ibride mentre gli altri costruttori si concentrano sul ben più remunerativo settore delle auto a benzina e gasolio. La nuova ibrida di Honda darà ovviamente una scossa ai piani Toyota per la produzione della loro "Compact Hybrid", basata sulla prossima Yaris e prefigurata dalla concept FT-CH.