Il Michelin Challenge Bibendum, che si tiene a Berlino il 18-22 maggio, è la prima occasione in cui la Volvo V60 Plug-in Hybrid va su strada, dopo la presentazione allo scorso Salone di Ginevra. Al contest organizzato dal Costruttore di pneumatici francese, in cui si valutano i progressi tecnologici per ridurre l'impatto ambientale delle auto, Volvo porta anche l'elettrica C30 Electric e la station V50 DRIVe. Il prototipo di ibrida diesel della Casa svedese affronta i test-drive dinamici del Challenge Bibendum potendo contare su 3 modalità di funzionamento distinte - Pure, Hybrid e Power - che il conducente può scegliere dall'abitacolo.

In "Pure" il moto è fornito dal solo motore elettrico, che garantisce un'autonomia massima di 50 km. "Hybrid" è la condizione di funzionamento standard, che combina i due propulsori per ottimizzare l'efficienza energetica: i dati dichiarati per consumi ed emissioni parlano rispettivamente di 1,9 l/100 km e 49 g/km, a garanzia di un'autonomia di 1.200 km. In "Power", il 5 cilindri 2.4 turbodiesel montato sull'avantreno unisce le forze con l'elettrico da 70 CV installato sulle ruote posteriori, per produrre complessivamente 285 CV e 640 Nm. La V60 Plug-in Hybrid è attesa sul mercato per il 2012.

Volvo V60 Plug-in Hybrid su strada a Berlino

Foto di: Giuliano Daniele