Dopo aver contribuito allo sviluppo della nuova Mini e della Grande Punto, il momento d'oro di Giugiaro è confermato dall'avveniristico concept che i designer della azienda torinese porteranno al Salone di Ginevra.

Il prototipo Vadhò è una avveniristica sportiva con due posti in tandem spostati su un lato della carrozzeria come su alcune sportive degli anni '50 e '60. I tecnici dell'Italdesign affermano che in fase produttiva è possibile posizionare l'abitacolo a destra, a sinistra oppure al centro semplicemente dando il comando corrispondente ai robot assemblatori, in modo da adattare la produzione di serie (ipotetica) ad ogni singolo paese senza costi aggiuntivi.

Accanto al cockpit sarebbe alloggiato un propulsore a idrogeno, mentre all'interno il tradizionale volante è stato soppiantato da due joystick integrati nei braccioli del sedile del conducente che ingloba anche la pedaliera.

Sulla Vadhò campeggia per la prima volta il nuovo logo Giugiaro che sarà impiegato su tutte le nuove creazioni di Italdesign.

Giugiaro Vadhò concept

Foto di: Daniele Pizzo