Non è ancora su strada, ma è giè ispirazione al Royal College di Londra

Da innovativa citycar a fonte di ispirazione per i più giovani talenti del design di fama internazionale. La Toyota iQ, esposta fino ad oggi al Royal College of Art di Londra, suggellerà una già collaudata partnership tra la Casa giapponese ed il celebre Istituto britannico. Per via del suo "essere rivoluzionario", come si legge in una nota, è stata scelta per servire agli studenti, sia come base per i loro studi sulla mobilità del futuro, che come musa ispiratrice per una competizione tra allievi che entrerà nel vivo la prossima estate.

Per l'intero anno scolastico la vettura sarà "studiata" come esempio perfetto di "problem solving" cittadino grazie alle sue dimensioni ultra ridotte (appena 2,98 metri di lunghezza) unite alla capacità di ospitare a bordo fino a 3 persone più un bagaglio o un bambino, senza compromettere qualità e prestazioni. Alla fine i ragazzi saranno chiamati ad elaborare un progetto di mobilità urbana che prende spunto dall'iQ ed il migliore, oltre a ricevere un premio, sarà il protagonista di una speciale mostra che verrà allestita al Royal College of Art nel 2009.

Toyota iQ "maestra" di design

Foto di: Eleonora Lilli