La nuova leggenda di Wolfsburg, presto al debutto

A poche settimane dalla presentazione della nuova Golf, Volkswagen annuncia che al Salone di Parigi porterà anche la variante sportiva GTI, una sigla oggetto di culto per molti appassionati e immancabile da ben 6 generazioni. Com'è avvenuto per le versioni "borghesi" della best seller di Wolfsburg, si tratta di un'evoluzione della specie caratterizzata da tante migliorie incentrate soprattutto sulla meccanica. Vediamole.

DESIGN: IN ODOR DI CONCEPT W12

Sempre sotto l'attenta guida di Walter de' Silva, le modifiche estetiche apportate rispetto alla normale Golf VI riguardano principalmente il frontale, "simile" a quello della Concept W12, che ora sfoggia una nuova griglia anteriore, un inedito paraurti e fendinebbia sviluppati verticalmente. Nella parte posteriore troneggia invece il doppio scarico separato, mentre lateralmente si notano i cerchi in lega da 18 pollici, i medesimi della serie attuale.

MECCANICA: 210 CV BEN "ASSISTITI"

Se il motore 2.0 TFSI è lo stesso che già equipaggia la Scirocco ed i suoi 210 CV con 280 Nm di coppia non rappresentano un record in quanto a prestazioni pure (non dimentichiamoci che l'Edition 30 arriva a 230 CV), su questa nuova Golf GTI troviamo però una componentistica di prim'ordine che ambisce a farle ottenere un handling e un'agilità ancora superiori alla precedente versione. Infatti sulla sesta generazione di GTI sono presenti, oltre al differenziale a slittamento limitato XDS, anche il telaio adattivo Adaptive Chassis Control system, entrambe già adottati dalla cugina Scirocco. L'assetto è stato invece ribassato di 22 mm.
Le prestazioni parlano di una velocità massima di circa 239 km/h, uno scatto nello 0-100 km/h effettuato in 7,2 secondi: incuriosisce decisamente la percorrenza media dichiarata dalla Casa, pari a circa 13,3 km /litro.

Rimaniamo in attesa di ulteriori dettagli tecnici e commerciali, anche se, secondo indiscrezioni, i prezzi ipotizzati per il mercato inglese parlano di un incremento del listino di circa 1.000 euro rispetto al precedente modello. La produzione inizierà a partire dalla primavera 2009.

Volkswagen Golf GTI - Parigi 2008




Non poteva mancare a Parigi la variante sportiva della best seller di Wolfsburg, la GTI, una sigla oggetto di culto per molti appassionati da ben 6 generazioni.

Volkswagen Golf GTI al Salone di Parigi

Foto di: Andrea Farina