Alfredo Altavilla, AD di Fiat Powertrain Technologies ci parla del nuovo bicilindrico

"Oggi si apre un nuovo capitolo nella storia dell'automobile". Alfredo Altavilla, Amministratore Delegato della Fiat Powertrain Technologies non usa mezzi termini per definire l'importanza del nuovo TwinAir, il primo motore bicilindrico dell'automobilismo moderno, presentato quest'oggi e che debutterà a settembre sulla Fiat 500. Un progetto all'avanguardia che secondo i vertici del Lingotto ha tutte le carte in regola per fare un salto tecnologico storico in materia dei efficienza ed ecocompatibilità dei motori a benzina. Anche perché il TwinAir sarà soggetto ad un evoluzione importante, con l'introduzione prossima di ulteriori livelli di potenza - 65 CV e 105 CV - e di numerose applicazioni in materia di ricerca per la riduzione di consumi ed emissioni inquinanti. E' certo infatti che il TwinAir prima o poi viaggerà a metano, ma anche che a Torino stanno sperimentando una propulsione ibrida basata proprio sul nuovo 900 cc.

A Torino OmniAuto.it ha incontrato Altavilla per parlare di questi sviluppi raccogliendo anticipazioni interessanti circa la diffusione di questo propulsore in seno al Gruppo Fiat, ma anche sull'opportunità di fornire l'unità propulsiva ad altre Case automobilistiche interessate alla tecnologia.

Fiat 500 TwinAir