Una Challenger "firmata" dal reparto parti speciali guidato da Pietro Gorlier

Per la prima volta nella storia il Gruppo Chrysler immette sul mercato una versione speciale di una sua vettura che porta il nome della Mopar, la divisione parti speciali di Auburn Hills guidata dopo l'arrivo di Fiat negli USA dall'italiano Pietro Gorlier

La scelta è caduta sulla muscle car Dodge Challenger R/T equipaggiata con il classicissimo V8 HEMI 5.7 litri su cui sono state adottati numerosi componenti del catalogo Mopar come prese d'aria su cofano, telaio irrigidito, una copertura speciale per il motore, cerchi lucidati da 20", sedili e volante in pelle, il celebre "Pistol Grip" per la leva del cambio manuale e parecchio altro.

Ogni esemplare dei soli 500 previsti si distingue per la livrea "Brilliant Black" abbinabile a tre colori a contrasto - blu, rosso o argento - delle strisce laterali e ripetuto nelle cuciture degli interni. Negli USA la Dodge Mopar '10 Challenger costerà 38.000 dollari con il cambio automatico e 39.000 dollari con quello manuale.

Dodge Mopar '10 Challenger