Cambia il frontale della SUV giapponese, assieme ai cerchi in lega e ai tessuti interni

La Suzuki Grand Vitara restyling si distingue dalla versione precedente per alcuni dettagli di design interni ed esterni. Il più evidente è l’aspetto della griglia frontale, ora decorata da due listelli orizzontali che si allargano all’altezza della S del logo. Tutto diverso è anche il paraurti anteriore, con la parte più sporgente del porta targa che incornicia in modo inedito la presa d’aria inferiore. Altre novità arrivano dal reparto ruote, dove spiccano dei cerchi in lega da 17” a otto razze o quelli opzionali da 18” a dieci razze. Tutte le modifiche riguardano sia la versione a 3 porte che la 5 porte.

Una piccola miglioria riguarda anche la carenatura inferiore del frontale della Suzuki Grand Vitara restyling, realizzata in un materiale denominato SSPP (Suzuki Super Polypropylene) che è più leggero del 10% rispetto al normale polipropilene ed ha una superficie che non necessita di verniciatura. Nella gamma colori ci sono 9 tinte, fra cui spiccano i nuovi Bison Brown Pearl Metallic 2 e Gaia Bronze Pearl Metallic. Su entrambi i modelli della Suzuki Grand Vitara restyling ci sono poi nuovi interni in tessuto, con la 5 porte che sfoggia linee verticali e diagonali e la 3 porte che propone una fitta trama tessile.

Suzuki Grand Vitara restyling

Foto di: Fabio Gemelli