Il rilancio della berlina spagnola

Il volto della nuova Exeo, quella che Seat definisce come la sua prima berlina sportiva, si è svelato ufficialmente al Salone di Parigi. Per il marchio iberico si tratta di un modello importante che andrà a confrontarsi nel difficile mercato delle berline medie. Lunga 4,6 metri e basata sulla piattaforma delle "vecchia" Audi A4 (quella del 2001), l'Exeo si distingue per un design dinamico che riprende gli stilemi della Casa di Martorel e promette un elevato comfort di bordo ed una gamma motori piuttosto ampia e collaudata.

Erich Schmitt, presidente Seat, descrive l'Exeo come "un'alternativa interessante per quei professionisti che, oltre alla qualità, ricercano nell'automobile il piacere di guida e hanno un occhio di riguardo ai costi, ai consumi e alle emissioni". Quello di cui possiamo già esser certi in attesa di vedere l'auto su strada (il lancio è fissato per la primavera 2009), è di un ottimo rapporto qualità prezzo, se è vero che il listino partirà da una base di 22 mila euro.

La Seat Exeo sarà disponibile con 6 propulsori di cui ben 5 sono turbocompressi. Tre sono benzina, con potenze comprese tra i 102 CV e i 200 CV, e altrettanti sono Diesel Common Rail, con potenze da 120 CV a 170 CV. Tre gli allestimenti previsti, Reference, Stylance e Sport.

La produzione della Exeo verrà avviata nei prossimi mesi a Martorell (Barcellona), nello stesso stabilimento dove viene assemblata la Ibiza.

Seat Exeo al Salone di Parigi

Foto di: Eleonora Lilli