Pssato, presente e futuro in un'unica mostra

Nell'anno del suo bicentenario, Peugeot associa il passato al futuro nel padiglione francese dell'esposizione universale di Shanghai, esibendo una nuova identità e la nuova firma istituzionale mondiale "Motion & Emotion". Fino al 15 agosto, al termine del migliore semestre dalla sua storia per volumi di vendite mondiali, la Casa del Leone racconta in una mostra al primo mercato al mondo di auto l'attività diversificata che ha vissuto in due secoli, quando dall'industria metalmeccanica è passata agli utensili, le seghe, le stecche per i corsetti, i macinacaffè, le macchine da cucire... per poi convergere, alla fine del XIX secolo, verso la mobilità, con la costruzione di cicli, tricicli motorizzati e infine dell'automobile. Un assaggio di futuro è invece rappresentato dalla BB1, esempio della mobilità di domani in chiave ecosostenibile.

La sua presenza all'esposizione universale cinese rappresenta il coronamento di una tournée europea e mondiale. La BB1 - 2,50 metri, 4 persone, 100 % elettrica e zero emissioni - è stata infatti mostrata al pubblico di Francoforte, Parigi, Londra, Bruxelles, Milano, Madrid e Rio de Janeiro (nell'ambito del Challenge Bibendum), prima di diventare ambasciatrice della modernità del Marchio sulle rive del fiume Huangpu a Shanghai, dove si annuncia pure il lancio di un'attività commerciale di Peugeot Scooters in Cina.

Peugeot all'esposizione universale di Shanghai

Foto di: Eleonora Lilli