L’imprenditore Giuliano Mazzuoli ha radunato venti Alfa 8C

Il caldo luglio 2010 ha registrato un picco di temperatura nei territori della Toscana. Una ventina di Alfa Romeo 8C, Competizione e Spider, in arrivo da tutta Europa, si sono ritrovate a Firenze per il primo raduno organizzato dall'imprenditore Giuliano Mazzuoli, fondatore del marchio di orologeria che porta il suo nome.

CURVE TOSCANE

Ha esordito cosi, con una sfilata in pieno centro storico a Firenze, il primo appuntamento annuale di ritrovo dei proprietari dell'8C. L'escalation emozionale è proseguita con un momento di puro brivido sportivo quando, sul circuito del Mugello, le italiche coupé e spider del Biscione hanno potuto scatenare cavalli e qualità sportive lungo le curve del tracciato. L'itinerario è proseguito sulle romantiche e affascinanti colline Toscane, dove l'eleganza grintosa delle quattro ruote si è fusa con l'armoniosa maestosità del paesaggio, per concludersi, dopo una tappa enogastronomica a Tavarnelle Val di Pesa, luogo di origine e residenza di Giuliano Mazzuoli nonché sede della sua attività.

CONTAGIRI

Appassionato Alfa Romeo da sempre, lui stesso possessore di una 8C Competizione, Mazzuoli ha dedicato alla supercar del Biscione un orologio meccanico speciale, in vendita dal prossimo autunno. Il "Contagiri", questo il nome del prezioso oggetto, ha richiesto quattro anni di progetti, prototipazioni e brevetti internazionali. Il (raro) italico esempio di orologeria meccanica si avvale del prestigioso patrimonio tecnico svizzero rinnovando contemporaneamente la convenzionale lettura del tempo. Dotato di cassa in oro rosa e titanio o acciaio e DLC, e quadrante nero che rispecchia fedelmente il contagiri dell'Alfa, questa versione dell'orologio è in edizione limitata a 500 esemplari, numerati e destinati ai proprietari della sontuosa GT.

Le Alfa 8C infiammano la Toscana