La trazione integrale "vende bene"

Sarà il fascino del fuoristrada o la moda del momento, ma la trazione integrale piace sempre di più. La settima edizione di "4x4Fest", che si è conclusa lo scorso week end, ha infatti incassato la cifra record di 22.940 biglietti venduti, aumentando l'affluenza del 15% rispetto al 2006. Un risultato positivo, che si allinea al trend di immatricolazioni del settore che, nel decennio 1997-2006, ha avuto una crescita pari al 40% annuo (partendo dai 45.058 Fuoristrada immatricolati nel 1997, si è arrivati ai 174.145 del 2006).

Anche il "4x4Fest" viaggia dunque a ritmi costanti di crescita. Oltre ad aumentare il numero dei visitatori è salito anche quello degli gli espositori, +30% rispetto all'edizione del 2006. Tra le case produttrici presenti ricordiamo la presenza di Fiat (sponsor ufficiale della manifestazione), Audi, Daihatsu, Daimler Chrysler e Citroen con Jeep e Dodge, Hummer, Hyundai, Isuzu, Kia, Lada-Niva, Land Rover, Mahindra, Mazda, Melian Tata, Mercedes, Mitsubishi, Nissan, Ssangyong e Volkswagen.

Ma ad attirare gli appassionati non è stata soltanto la presenza di questi marchi. Grande successo è stato ottenuto infatti dalle "prove su strada" e dalle competizioni. E' stato molto seguito, ad esempio, il 10° Master 4x4 organizzato dalla "Federazione Italiana Fuoristrada", che ha impegnato equipaggi provenienti da tutta Italia in una competizione che è stata vinta dal club "4x4 Aquile dell'Etna di Giarre" (Catania).

Nel corso della Fiera anche i disabili hanno potuto cimentarsi in test drive con apposite vetture. Tra le varie iniziative del "4X4Fest" c'è stata infatti anche "Disabili on the road".

4x4 Fest di Marina di Carrara

Foto di: Sergio Chierici