Il Texas è uno dei principali mercati, insieme a California, Florida e New York

Che la Fiat 500 potesse piacere agli americani delle coste della Florida e della California era prevedibile. La versione cabriolet della piccola utilitaria torinese, in particolare, sembra essere nata per passeggiare tra le palme dei lungomare, dietro le spiagge di West Palm Beach o San Diego. Anche lo Stato di New York, storicamente tra i più "europei " della Confederazione, sostiene le vendite della piccola Fiat, ma che una citycar potesse avere successo negli sconfinati spazi compresi tra i ranch dei cowboy è un fatto inatteso.

I concessionari del Texas stanno infatti raccogliendo un notevole interesse da parte degli automobilisti locali, abituati ai loro pick up con motori a 8 cilindri e cilindrate medie tra i 4.000 e i 6.000cc. Un aspetto in comune tra la 500 e questi veicoli da lavoro, però, forse esiste: il 70% delle richieste fatte dai dealer alla Fiat prevede infatti il cambio manuale. In un certo senso, dunque, il lifestyle un po' rude dei fattori americani per eccellenza si ripercuote anche alla guida della 500, dove l'uso della gamba sinistra per premere la frizione non verrebbe più considerato un sacrificio, specie nel luogo al mondo dove il cambio automatico è più diffuso.

La Fiat 500 USA piace anche ai cowboy

Foto di: Giuliano Daniele