Ad agosto parte la produzione americana, con pianale Compact Wide

La linea produttiva della nuova piccola Dodge sarà avviata in fase di prova a partire dal prossimo mese di agosto nello stabilimento americano di Belvidere (Illinois), mentre la produzione vera e propria verrà avviata nel primo trimestre del 2012. L'annuncio è stato dato ad Automotive News dal responsabile degli stabilimenti Chrysler Fred Goedtel. La vettura compatta, almeno per gli standard nordamericani, sarà basata sulla piattaforma Compact Wide, versione americana del pianale C-Evo dell'Alfa Romeo Giulietta, la stessa che verrà utilizzata per la sostituta della Chrysler PT Cruiser, della Dodge Caliber e per i prossimi SUV compatti Jeep e Alfa Romeo.

Lo stile della "baby Dodge", il cui nome è già stabilito (ma non svelato), è stato definito da Ralph Gilles, il numero uno del design Chrysler. Gilles ha detto che tutto il gruppo è "molto concentrato sul progetto". In effetti la nuova compatta Dodge ricopre un ruolo chiave nell'acquisizione di ulteriori quote Chrysler da parte del Lingotto, visto che fra i "paletti" imposti dal governo USA c'è proprio la commercializzazione sul mercato statunitense di una vettura da 40 mpg (7 l/100 km). La nuova Dodge si posizionerà un gradino al di sotto della Avenger, riprendendo una tradizione "in scala ridotta" che ha già visto nascere la Dodge Neon e la vecchia Dodge Omni, derivata dalla Simca Horizon.

Pronta la "baby Dodge", su base Giulietta

Foto di: Fabio Gemelli