La casa di Monaco presenterà nel 2012 la rivale della CLS, della A7 e della Panamera

La BMW Serie 6 avrà la versione a 4 porte. Lo hanno confermato i vertici della casa di Monaco, aggiungendo che la nuova variante arriverà già nel 2012 sfidando frontalmente la Mercedes CLS, l'Audi A7 Sportback e la Porsche Panamera in un segmento che finora aveva visto inspiegabilmente assente la BMW.

LA BMW CHE MANCAVA

Eppure in Baviera ci pensano da un bel po', come dimostrano i concept CS del 2007 e soprattutto la Grand Coupé, che nel 2010 anticipava la Serie 6 attuale e quindi prefigura l'inedito modello atteso per il prossimo anno. Senza contare che negli ultimi mesi si sono intensificati avvistamenti di muletti più o meno camuffati, che riprendono pari pari il prototipo della 4 porte sportiva presentata all'ultimo Salone di Pechino. La notizia insomma era nell'aria, anzi era già su strada.

SORELLA DELLA 5 E DELLA 7

Lo stile della Serie 6 a 4 porte non dovrebbe dunque presentare novità sconcertanti, e lo stesso anche a livello industriale e progettuale. Deriverà infatti dalla piattaforma condivisa dalle stesse coupé e convertibile, oltre che dalla Serie 5 e dalla Serie 7, tutte costruite presso lo stabilimento di Dingolfing, il più grande del Gruppo tedesco e da dove escono al momento circa 500mila auto all'anno. Cresceranno ovviamente le dimensioni, che dovrebbero attestarsi sulla linea dei 5 metri con un passo cresciuto di conseguenza. La Serie 6 a 2 porte ha un interasse di 2.780 mm, mentre la Serie 5 si attesta su 2.968 mm. Le separano dunque 188 mm e di questo ordine di grandezza potrebbe essere l'incremento dimensionale della 4 porte, a tutto vantaggio dello spazio per le gambe di chi siede dietro. A questo proposito, è probabile che l'abitacolo abbia due configurazioni: una a 5 posti e l'altra a 4 posti, come una vera coupé. Una piccola parte del guadagno andrà anche al guidatore e al passeggero anteriore oltre che al vano bagagli, il cui volume supererà i 450 litri della Coupé.

MECCANICA CONOSCIUTA, CON UNA SORPRESA...

Anche la meccanica sarà quella già nota. Dunque due unità a benzina a iniezione diretta sovralimentati: il 6-in-linea 3 litri con turbo twin scroll da 320 CV e il V8 biturbo di 4,4 litri da 407 CV, quest'ultimo anche con la trazione integrale xDrive. Poi ci sarà il Diesel 3 litri 6-in-linea con sovralimentazione bistadio da 313 CV, probabilmente anch'esso disponibile con le 4 ruote motrici, ideali per fare della Serie 6 a 4 porte un'auto da viaggio veloce e sicura ai massimi livelli. "Ma potrebbe esserci qualche sorpresa", si lascia scappare con un sorriso sornione la nostra fonte. Facile pensare a una versione ibrida, forte del sistema parallelo alimentato con batteria al litio che BMW sta sviluppando e che è atteso a breve al debutto sulla Serie 5. Praticamente scontata anche la Serie 6 M con il V8 biturbo da 560 CV, anche in versione xDrive.

GRAND COUPÉ DI NOME E DI FATTO

La nuova coupé 4 porte sarà presentata nel 2012 e, visto quanto accaduto in passato - al Salone di Shanghai sono state presentate la CS nel 2007 e la stessa Serie 6 Coupé nel 2011 - è probabile che la Cina sia ancora il terreno del debutto della nuova nata. Dunque probabile appuntamento al Salone di Pechino in aprile 2012. Quanto al nome, gli uomini di BMW confermano che il numero 6 sul cofano ci sarà e non ce ne saranno altri, nonostante nel passato ci sia stata una Serie 8. Questo vuol dire che a Monaco vogliono lasciarsi la libertà di utilizzare tale denominazione per un altro modello. Ma è altrettanto necessario che il "6" non potrà rimanere da solo e sarà accompagnato da qualcosa, magari un paio di lettere, così come accade con la 5 GT. Due le ipotesi plausibili: CS per rievocare gli anni '70, oppure GC come abbreviazione di Grand Coupé. Ma questo lo scopriremo nel 2012: una sorpresa deve pur esserci, no?

BMW Serie 6, confermata la 4 porte

Foto di: Nicola Desiderio