Al Festival of Speed ha battuto Lotus 88B e Maserati MC12

Fra le migliaia di cavalli che hanno animato anche questa edizione del Festival of Speed di Goodwood, dove abbiamo incontrato Nick Mason e scattato tante belle foto che potete vedere sul nostro profilo Facebook, l'auto più veloce sul tracciato in salita di 1,16 miglia di Goodwoowd House è stata la Toyota Celica dell'ex campione nazionale britannico di rally Jonny Milner

48,07 secondi il suo tempo, fra le oltre 200 vetture che, chi con più impegno, chi con meno, hanno scalato la collina, fra cui molti contendenti di grande prestigio. Le uniche vetture in grado di avvicinarsi alla Celica autocostruita di Milner sono state nientepopodimeno che una Lotus 88B "Twin Chassis", monoposto da Formula 1 a effetto suolo del 1981 pilotata da Dan Collins che ha siglato un 48.52, mentre la Maserati MC12 GT1 condotta dall'esperto Michael Bartels non è andata oltre il 48.99.

Come ha fatto la Toyota Celica di Milner ad andare così forte? Si tratta di un esemplare unico derivato da una Celica di sesta generazione appositamente preparata per correre in salita ma senza seguire alcun regolamento tecnico (del resto la salita di Goodwood non impone restrizioni). Il motore è un 4 cilindri da 1.998 cc proveniente da una Corolla WRC, potenziato però tramite un turbo ed un compressore fino alla potenza di 800 CV, ottenuti anche grazie ad un iniettore di protossido di azoto che aiuta a ridurre il turbo lag. Con un peso di appena 1.050 kg, la deportanza è garantita dalle numerose (e vistose) appendici aerodinamiche che vedete nelle foto.

Una Toyota Celica è la più veloce di Goodwood 2011

Foto di: Daniele Pizzo