Il marchio storico del fuoristrada presenta Grand Cherokee e due nuovi Diesel

Jeep porta al Salone di Parigi (2-17 ottobre) la nuova Jeep Grand Cherokee, con un'anteprima europea che anticipa la commercializzazione nel vecchio continente, rinviata a inizio 2011 a causa della grande richiesta sul mercato USA. Il massiccio SUV-fuoristrada americano si presenta sui nostri mercati con uno stile rinnovato, la scelta fra il nuovo motore V6 Pentastar da 3,6 litri o il 5,7 litri V8 HEMI, il sistema di trazione integrale Quadra-Drive II, le sospensioni pneumatiche Quadra-Lift e il nuovo sistema di controllo della trazione Selec-Terrain.

Jeep Wrangler e Jeep Wrangler Unlimited espongono invece a Parigi gli interni totalmente rinnovati, l'hard top in tinta con la carrozzeria e la nuova motorizzazione 2.8 CRD con tecnologia Stop/Start. Una novità importante, annunciata anche per Jeep Cherokee, è rappresentata proprio dal propulsore 2.8 CRD da 200 CV. Il rinnovato turbodiesel common-rail ha una potenza di 200 CV a 3.600 giri/min, pari ad un aumento del 13% rispetto al precedente 2,8 litri da 177 CV. La coppia massima resta invariata a 410 Nm (2.000-3.200 giri/min) sui modelli con cambio manuale a sei marce e 460 Nm (1.600-2.600 giri/min) con il cambio automatico a cinque rapporti.

Anche il 2.0 CRD di Jeep Patriot e Compass viene pensionato in favore del nuovo motore 2.2 CRD. La potenza del 2.2 turbodiesel common-rail, abbinato al cambio manuale 6 marce, è di 163 CV a 3.600-4.200 giri/min e la coppia massima arriva fino a 320 Nm fra 1.400 e 3.600 giri/min. Rispetto all'attuale 2.0 CRD si tratta di un incremento di potenza del 16% e del 3% di coppia.

Jeep Wrangler 2011

Foto di: Fabio Gemelli