Il pilota mostra segni di coscienza, seguendo luci e suoni nei test per risvegliarlo dal coma in cui giace ormai da 3 mesi

Le ultime notizie che arrivano dall’ospedale di Grenoble dove Michael Schumacher lotta ancora per vivere sembrano incoraggianti: le procedure di risveglio procedono e il campione tedesco reagisce agli stimoli, seguendo i movimenti e le fonti di luce con gli occhi e mostrando di percepire i suoni. In questi giorni gli inviati che sono sul posto stanno fornendo maggiori dettagli sullo stato di salute del pilota, e le altre informazioni provengono dalla portavoce di Schumi, Sabine Kehm. Gli aggiornamenti dunque smentiscono i timori di Gary Harstein, l’ex medico della FIA che giorni fa su Twitter aveva fatto pensare al peggio. Quando le condizioni cliniche di Michael - che finora ha perso circa 20 kg, arrivando a pesare intorno ai 55 kg - miglioreranno si potrà tornare a parlare dell’entità dei danni provocati dall’incidente sugli sci del 29 dicembre 2013. E si capirà se la moglie Corinna potrà trasferirlo a casa, allestendo lì un reparto di terapia intensiva.

Michael Schumacher reagisce agli stimoli