La G 500 sostituisce la precedente ML 430

Il Vaticano è senza dubbio uno dei più "affezionati clienti" di Mercedes e, confermando tale tradizione, anche Joseph Ratzinger si è affidato ancora al Costruttore tedesco per la nuova Papamobile. La Casa di Stoccarda dal 1930, all'epoca del papato di Pio XI, fornisce infatti regolarmente al Vaticano automobili allestite per le specifiche esigenze di immagine e di sicurezza del Santo Padre. Nel futuro, infatti, Papa Benedetto XVI si sposterà su una "Papamobile" allestita su base Mercedes-Benz G 500 Cabriolet, che va a sostituire quella precedente consegnata a Giovanni Paolo II nel 2002, che era un allestimento speciale della ML 430.

L'auto è stata sviluppata in due anni di collaborazione con il Vaticano per essere destinata durante la bella stagione alle udienze pubbliche del mercoledì, in quelle occasioni in cui il Papa scende fra i fedeli di Piazza San Pietro per la benedizione. E' equipaggiata con parabrezza reclinabile, corrimano e scalini per consentire al Papa di accedere agevolmente e va ad aggiungersi ad un garage che conta già una Classe M e una Classe S blindate.

Ecco la nuova Papamobile

Foto di: Daniele Pizzo