Il finlandese si impone al Rally Vosgien, ma è poco più di un allenamento

La prima gara rallystica Kimi Raikkonen l'ha messa in saccoccia. Il finlandese impegnato nel WRC con lo Junior Team Red Bull della Citroen, sabato si è cimentato nel Rallye Vosgien, un rally regionale valido per la Coupe de France des Rallyes.

Come previsto, sulla C4 WRC impegnata nel Mondiale, per Raikkonen è stata poco più che una passeggiata imporsi in tutte le sei speciali disputate il sabato contro avversari per lo più amatori e al volante di vetture più datate: per la cronaca Raikkonen e Kaj Lindtsrom si sono imposti di 3' 22" su Gilbert-Guillaume su Renault Clio Maxi e di 4'19" su Pereira-Ural su Peugeot 206 WRC.

Il test è servito all'ex ferrarista per prepararsi al Rally di Francia, prossima tappa del WRC che si disputerà nelle vicinanze del Vosgien e per la prima volta non in Corsica. Nei dintorni di Strasburgo il fondo asfaltato è infatti simile e ciò fa ben sperare l'ex Campione del Mondo F.1 che sull'asfalto (in Bulgaria e Germania) ha ottenuto finora le prestazioni migliori.