E' un piano all'avanguardia con soluzioni tecniche derivate dalla produzione automobilistica

Cambiare forma a un pianoforte potrebbe sembrare un azzardo, dal momento che le proporzioni sono state perfezionate in secoli di affinamento "a orecchio". Chi se la sente di rompere il tabù è la casa francese Pleyel, che ha collaborato con il Peugeot Design Lab, il centro stile della Casa di Sochaux dedicato al design extrasettore, per creare quello che è stato semplicemente chiamato il "piano del futuro". Si tratta di un pianoforte che oltre ad una definizione del suono definita eccezionale dai suoi creatori, permette di osservare ogni movimento del pianista durante l'esecuzione da ogni punti di vista. Alcune soluzioni tecniche derivano dalla produzione automobilistica, come il coperchio che non ha bisogno di sostegno e alcune parti in fibra di carbonio, materiale che ha eccellenti proprietà acustiche.

Pleyel by Peugeot Design Lab, il piano del futuro

Foto di: Daniele Pizzo