L’abitabilità, le finiture e il nuovo stile del frontale rilanciano la compatta giapponese al Salone Parigi

A metà strada fra la Yaris e la Lexus CT-200h. E’ la nuova Toyota Auris, presentata in anteprima mondiale al Salone di Parigi (29 settembre - 14 ottobre 2012), che già al primo sguardo annuncia il suo salto generazionale verso una tipologia di compatta spaziosa e polivalente. Come ha fatto anche la Golf, la nuova Auris è più lunga e più bassa, elementi che si colgono da subito nella forme inedite che partono dall’”under priority” frontale. Curiosa e complessa è la forma dei fari posteriori.

Ai volumi importanti della nuova 5 porte corrispondono volumetrie interne maggiorate, più spazio per le gambe sedendosi dietro e una visibilità verso l’esterno che appaga guidatore e passeggeri. Anche il bagagliaio da 360 litri ha un doppio fondo che consente di modulare a piacere il carico. Davanti al guidatore c’è un cruscotto chiaro e ben leggibile, oltre ad una plancia lineare che offre una razionale disposizione dei comandi di climatizzazione e infotainment (compreso il collegamento a Twitter).

Spazio alla nuova Auris!

Foto di: Fabio Gemelli