Ferme per alcuni giorni di dicembre e gennaio le linee produttive

Dopo una serie di tagli alla produzione recentemente annunciati, Toyota annuncia che vari suoi stabilimenti in Nord America sospenderanno temporaneamente la produzione di vetture a causa dei ridotti volumi di vendita legati al periodo di recessione economica globale. Secondo Paul Nolasco, portavoce della Toyota, il fermo provvisorio alla produzione automobilistica avverrà in dicembre e gennaio.

Nel dettaglio, l'impianto Toyota nel Kentucky (Camry, Camry Hybrid, Solara, Avalon) sospenderà la produzione per 9 giorni, quello nell'Indiana per 6 giorni (Tundra, Sequoia, Sienna), 10 saranno i giorni di fermo in Canada (Corolla, Matrix e RX) e altri 10 quelli previsti nello stabilimento californiano dove vengono realizzate Corolla e Tacoma.

Le nuove misure volte a ridurre le perdite rientrano in un più vasto piano d'emergenza per affrontare la crisi del mercato nordamericano, dove Toyota ha fatto registrare un -34% nelle vendite di novembre, imitato da Lexus a -35%. La decisione di congelare la produzione segue una simile iniziativa già attuata nelle fabbriche Toyota in Giappone, dove sono stati completamente rivisti gli obiettivi di bilancio e di produzione, assieme ad una riduzione del 10% dei bonus riservati ai manager di medio livello.