La nuova società garantirà indipendenza e futuro all’atelier milanese

A smentire le recenti voci di un'acquisizione di Zagato da parte dell'inglese CPP Global Holdings Ltd arriva oggi un comunicato congiunto di Andrea Zagato e Brendan O'Toole, fondatore e amministratore delegato della "Coventry Prototype Panels". Questo formalizza l'avvio di una collaborazione operativa siglata CPP Milan, una nuova società fra l'atelier milanese e la carrozzeria inglese. In pratica viene concretizzato in joint venture un rapporto di partnership che già ha portato alla realizzazione di Bentley Continental GTZ e della recente Aston Martin V12 Zagato, prima creatura di CPP Milan di cui è stata confermata la produzione in piccola serie.

Forse anche per fare fronte a questo impegno produttivo il centro di design Zagato ha bisogno di un partner per la realizzazione delle scocche vere e proprie e la creazione di CPP Milan risponde a questa esigenza. Il costruttore inglese di modelli in serie limitata, prototipi ed esemplari unici potrà in questo modo lavorare a stretto contatto con Zagato, sfruttando in maniera sinergica le esperienze accumulate dal marchio milanese nel design di vetture speciali ed esclusive. Entrambe le parti si sono dette molto soddisfatte dell'accordo da cui nasceranno nuove sfide nel settore delle sportive di lusso a tiratura limitata. Andrea Zagato ha poi aggiunto che la nuova intesa garantisce "l'indipendenza del marchio Zagato" e assicura "la continuità di una tradizione che dura ininterrottamente dal 1919".

Aston Martin V12 Zagato

Foto di: Fabio Gemelli