Lo spagnolo si impone con autorità con la C4 WRC

Non poteva chiudersi meglio il Motor Show, con lo spettacolo offerto dai campioni del Memorial Bettega, un trofeo giunto alla sua diciottesima edizione che vede i duellanti sfidarsi con la formula dell'uno contro uno su una pista di asfalto e terra. Ad imporsi quest'anno è stato Dani Sordo, Campione del Mondo Junior nel 2005, e terzo nel Mondiale Rally appena concluso. L'iberico è salito sul podio più alto del Memorial Bettega battendo Petter Solberg in semifinale e un agguerrito Gigi Galli in finale. Avvalendosi delle performance della sua Citroen C4 WRC, Sordo ha trionfato anche nel Memorial Night Sprint, facendo brillare il suo talento anche sotto i riflettori. Un risultato decisamente positivo per un pilota che ha preso parte per la prima volta ad una competizione così particolare come quella bolognese.

"Due vittorie nello stesso week-end fanno davvero piacere", esclama Dani, soprannominato "il dominatore" nel corso di questo Memorial . "Quando si disputa una gara, l'obiettivo è sempre vincere. Non sapevo proprio cosa aspettarmi quando sono arrivato. Sapevo che c'erano avversari prestigiosi, candidati alla vittoria, e tipi come Peter Solberg o Gigi Galli, che abbiamo affrontato quest'anno nel WRC, o Marcus Grönholm. La vittoria non era scontata. L'umidità ha reso la pista molto scivolosa; l'aderenza sull'asfalto sporco rendeva tutto ancora più difficile che sul tratto in terra. In questi due giorni il comportamento della mia Citroën C4 è stato perfetto. Bisognava evitare di slittare, per non perdere troppo tempo, cosa cheho provato a fare, con risultati eccellenti. Sono molto felice di queste due vittorie, conquistate in un ambiente caloroso e di fronte ad un pubblico entusiasta".

Memorial Bettega: vince Dani Sordo