Accelera da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi e arriva a 280 km/h

Dopo i primi teaser che ne anticipavano la linea sportiva e i ritocchi alla carrozzeria, la Volkswagen Golf R 400 è stata presentata al Salone di Pechino, dove è arrivata con una verniciatura Silver Flake che contrasta con il nero lucido del tetto, i dettagli gialli ed il carbonio degli specchi retrovisori laterali. Sotto il cofano c'è un motore 2.0 TSI da 400 cavalli ripreso dalla Polo WRC Racing che le fa raggiungere la velocità massima di 280 km/h con un tempo di scatto da 0 a 100 km/h di 3,9 secondi: un secondo in meno rispetto alla Golf R di serie. A renderla ancora più scattante ci pensano poi il cambio a doppia frizione DSG a sei marce, già presente nella Golf R di serie come optional, e le sospensioni.

L'assetto, ribassato di 20 mm, riprende lo schema della R con cerchi da 19" e pneumatici 235/35. Dalla precedente R32 riprende invece il doppio scarico centrale con uscite da 110 mm di diametro integrate nel diffusore. La Volkswagen Golf R 400 è dotata di trazione integrale 4Motion e come la Golf R ha uno specifico settaggio Sport che assicura il massimo divertimento di guida mantenendo attiva l'elettronica per recuperare eventuali perdite di aderenza. Tanta grinta, espressa esteriormente dalla verniciatura Silver Flake con dettagli in tinta Light Metallic, Lemon Yellow, nero lucido e carbonio a vista, è espressa a bordo tramite sedili sportivi monoscocca rivestiti in pelle nera e Alcantara grigia, con cuciture gialle a contrasto (Lemon Yellow). La fibra di carbonio la fa da padrone anche qui, dove è stata utilizzata per le finiture della plancia insieme ai pannelli nero lucido.

Volkswagen Golf R 400, interni racing e tanta grinta