La calandra è sigillata e con altri piccoli accorgimenti il Cx scende a 0,27

Forse chiamarli “segreti” è un’esagerazione, ma tutti gli accorgimenti aerodinamici adottati dalla Volkswagen Golf BlueMotion concept vista al Salone di Parigi ci sono sembrati davvero interessanti. Per raggiungere l’obiettivo dei 3,2 l/100 km e ottenere così la Golf più parca di sempre gli ingegneri tedeschi sono ricorsi a piccoli trucchi già noti, ma sempre interessanti. Oltre alle protezioni sotto scocca non visibili ci sono infatti dettagli specifici come la calandra sigillata, condotti di raffreddamento ottimizzati, spoiler sul lunotto e curiose alette aerodinamiche che lo raccordano al portellone. I cerchi in lega piatti e con sottili fessure direzionali “a ventola” completano il pacchetto della Golf BlueMotion che a metà 2013 sarà in vendita con un Cx annunciato di 0,27.

Salone di Parigi: i segreti aerodinamici della Golf BlueMotion

Foto di: Fabio Gemelli