Alfa Romeo, Fiat e Lancia a GPL o metano con sconto pari a quello statale, anche in caso di esaurimento fondi e livelli di CO2 superiori ai limiti

Con una mossa pubblicitaria dal tempismo perfetto il Gruppo Fiat ha deciso di allargare i benefici degli incentivi statali 2014 all’intera gamma di vetture Fiat, Alfa Romeo e Lancia alimentate a GPL e metano, fino al prossimo 31 maggio. La Casa del Lingotto fa leva soprattutto sul fatto che lo scorso anno il plafond di incentivi BEC si era esaurito in poche ore e che alcuni suoi modelli non rientrano nei limiti imposti di emissioni di CO2, che per i privati arriva al massimo a 95 g/km. Non potendo offrire auto ibride o elettriche FCA punta tutto su GPL e gas metano, garantendo agli acquirenti per tutto il mese di maggio uno sconto pari almeno all’incentivo statale. La promozione del Gruppo Fiat si estende anche ai clienti professionali, in questo caso non legati al pesante vincolo della rottamazione di un’auto ultra decennale.

A titolo di esempio l’azienda italiana propone la Fiat Panda TwinAir Turbo Natural Power 80 CV Easy con uno sconto di circa 3.000 euro, la Lancia Ypsilon Ecochic Metano Gold con incentivo di 3.450 euro o i 4.200 euro di promozione sulla Fiat 500L Pop star TwinAir Turbo Natural Power 80 CV. Là dove l’offerta FCA supera quella degli incentivi statali è nel caso delle vetture a metano e GPL che non hanno “Basse Emissioni Complessive”, ovvero quelle dotate dei motori 1.2 69cv EasyPower o 1.4 aspirato/tubo. Grazie a questa promozione anche le Alfa Romeo Giulietta 1.4 Turbo GPL da 120 CV, ma in pronta consegna, ottiene un incentivo massimo di 4.880 euro, esattamente come la Lancia Delta 1.4 Turbo GPL 120 CV.

Incentivi auto: Fiat li garantisce per tutto maggio

Foto di: Fabio Gemelli