Succede negli USA dove l'elettrica giapponese è già in vendita

La Nissan Leaf arriverà in Italia soltanto alla fine dell'anno, ma negli Stati Uniti è già una best seller. Ed è in questo mercato che la Nissan lancia le applicazioni smartphone per i sistemi operativi Android e Blackberry che consentono ai possessori di Leaf di collegarsi e interagire con la propria auto in qualsiasi momento. Non è la prima applicazione di questo genere, perché sin dal lancio a dicembre 2010 è stata disponibile quella per iPhone, ma allarga gli orizzonti di utilizzo dell'auto elettrica. Con queste applicazioni si può individuare i punti di ricarica; impostare le funzioni per pre-riscaldare o raffreddamento della vettura a distanza e monitorare a livello generale il mezzo.

In particolare con l'applicazione si controlla a distanza l'autonomia della batteria; si può avviare la ricarica della batteria da remoto e controllare quando la ricarica è terminata; è calcolabile l'autonomia residua stimata e si può accendere o spegnere l'impianto di aria condizionata. "Fornendo accessibilità e funzionalità per la Nissan Leaf attraverso tutte le principali piattaforme smartphone, siamo realmente in grado di offrire Innovazione per tutti ('Innovation for All' è lo slogan delle campagne pubblicitarie di Nissan Nord America)", dice Trisha Jung, Direttore del Reparto Servizi di Connettività Veicolo di Nissan Nord America.

Nissan firma in Danimarca per ricaricare la Leaf

Foto di: Eleonora Lilli