L'avrà in premio se vincerà due titoli mondiali...

Quante sono le persone che potrebbero premiare un dipendente con un'auto prodotta in appena 5 esemplari e che ha un valore stimato di circa 3 milioni di euro?

Al momento la risposta è una sola: Ron Dennis. L'attuale leader della Formula 1 ha infatti deciso di regalare a Lewis Hamilton una McLaren F1 LM, a patto che il pilota, entro i 5 anni di contratto che lo legano alla scuderia di Woking, vinca due titoli mondiali. A fare da testimone, The Sun.

"La LM è stata la mia auto dei sogni da quando la vidi a 13 anni. Quando entrai per la prima volta alla McLaren era lì e me ne innamorai subito", ha detto il campione. Da parte sua Ron Dennis ci ha scherzato su: "Se Lewis vincerà due titoli l'auto sarà sua. Fortunatamente il nostro accordo mi dà un po' di tempo per risparmiare!".

Del resto l'auto in questione non è altro che una variante della supercar inglese che un tempo era l'auto più veloce in circolazione (prima dell'avvento della Bugatti Veyron e poi della SSC Aero TT) costruita per festeggiare il fantastico risultato alla 24 Ore di Le Mans del 1995 in cui Yannick Dalmas, JJ Lehto e Masanori Sekyia stracciarono la concorrenza dei prototipi ottenendo una vittoria leggendaria al debutto sulla Sarthe.

La versione LM, dipinta solo in arancio - che era la livrea di gara preferita da Bruce McLaren -, differisce dalla McLaren F1 "normale" perché è praticamente la F1 GTR vittoriosa a Le Mans, giusto con qualche modifica per muoversi meglio nel traffico. Anche il motore è identico a quello della F1 GTR vittoriosa a Le Mans: un V12 da 6064 cc sviluppato appositamente dalla BMW M senza i restrittori regolamentari all'aspirazione, che consentono a questa rarissima supercar - con una potenza di 680 CV ed una coppia di 703 Nm - di raggiungere i 100 Km/h in appena 2,9 secondi; mentre la velocità massima a cui può arrivare è di 362 Km/h.

I 1062 kg di peso a secco sono stati ottenuti eliminando tutto il superfluo dalla F1, che invece pesa 1140 kg. Anche i pannelli fonoassorbenti sono stati rimossi, per questo l'auto viene fornita con un sistema di interfoni che permettono agli occupanti di parlarsi. La voce del motore è troppo assordante, ma se ad Hamilton va bene la scommessa sarà musica per le sue orecchie...