Prime immagini del muletto della nuova sportiva tedesca

I test che Mercedes-Benz sta conducendo sul tetto panoramico Magic Sky Control nella Death Valley, al confine fra California e Nevada, ci danno la possibilità di osservare le prime immagini della nuova Mercedes SLK che sarà la prima vettura della Stella ad esserne dotata.

Si tratta di un muletto che nonostante la carrozzeria provvisoria e le camuffature permette di farci un'idea della prossima spider-coupé tedesca, che abbandonerà le forme affilate e il "nasone" sul cofano della attuale SLK per sposare forme più importanti, come quelle della SLS AMG, di cui sembra possa rappresentare una "sorella minore". Da questi primi scatti si può immaginare il largo frontale con gruppi ottici piccoli che contornano una griglia trapezoidale che riprenderà grosso modo quella della SLS adottata anche dalla nuova CLS e che costituisce un nuovo tratto stilistico delle più recenti e future Mercedes. Inoltre all'interno si notano le bocchette di aerazione in stile retrò proprio come sulla SLS.

Intanto da Stoccarda fanno sapere che il collaudo del tettuccio Magic Sky Control è stato terminato e che il padiglione trasparente in grado di oscurarsi è riuscito a resistere agli oltre 50° gradi del deserto, dove i raggi del sole possono raggiungere anche 1.000-1.100 W/m2. Col tetto in modalità trasparente la potenza del sole è stata abbattuta a 200W, che sono scesi addirittura a 50W con il Magic Sky Control oscurato.

La nuova Mercedes SLK sotto il sole della Death Valley

Foto di: Daniele Pizzo