L’evento californiano di Monterey celebra l’innovazione ingegneristica della LP 700-4

Si chiama Five Diamond Engineering ed è il premio che la Lamborghini Aventador LP 700-4 si è aggiudicata in California, in occasione del Montertey Auto Week. L'evento annuale denominato Concorso Italiano raduna negli USA le vetture provenienti dal nostro Paese e quest'anno la hypercar bolognese ha convinto gli appassionati americani per l'eccellenza ingegneristica dei suoi contenuti.

RICONOSCIUTO IL LAVORO DEI TECNICI

In rappresentanza della Casa del Toro, a ritirare il premio è stato l'ingegner Maurizio Reggiani, direttore del reparto ricerca e sviluppo del costruttore di Sant'Agata Bolognese. "Siamo emozionati e onorati di ricevere questo riconoscimento da Concorso Italiano" ha
dichiarato Reggiani. "Il team di ricerca e sviluppo di Lamborghini è estremamente
orgoglioso della Aventador LP 700-4 e degli aspetti di design e di ingegneria che la rendono così speciale".

LA CILIEGINA SULLA TORTA, IN FIBRA DI CARBONIO

Le doti di potenza, tecnologia e design della Lamborghini Aventador LP 700-4 sono riassunte dai numeri: motore V12 di 6,5 litri da 700 CV a 8.250 giri/min e 690 Nm a 5.500 giri/min, monoscocca in fibra di carbonio con sospensioni push-rod, cambio robotizzato ISR con 7 rapporti a innesto rapido e trazione integrale, accelerazione 0-100 km/h coperta in 2,9 secondi e velocità massima di 350 km/h. Il tutto portando con sé i propri effetti personali nelle inedite borse in fibra di carbonio della linea Lamborghini, lanciate sul mercato degli accessori proprio a Monterey.

Premiata la Aventador al debutto americano

Foto di: Giuliano Daniele