La maggior parte degli italiani preferisce rivolgersi a qualcuno "di fiducia", ma spesso è perché non è informato sulle occasioni

Quando l'auto va riparata la maggior parte degli italiani si rivolge al carrozziere di fiducia, che rappresenta una vera e propria figura di riferimento soprattutto nel Centro Italia. A rivolgersi alla propria assicurazione pensa solo il 24% degli intervistati, come riporta la ricerca "Stetoscopio - Il sentire degli assicurati italiani", promossa dalla compagnia online Quixa e condotta da MPS Marketing Problem Solving. Ma non si tratta di "fiducia" vera e propria, o almeno non sempre. Dall'indagine è emerso che spesso si sceglie qualcuno conosciuto perché non si è al corrente delle convenzioni che esistono tra la propria assicurazione e alcuni carrozzieri. Solo un italiano su due le conosce. Se informati in maniera adeguata sui servizi che mettono a disposizione gratuitamente, molti automobilisti affermano che sia un'ottima opportunità offerta dall'assicurazione (54%), con un elevato livello di qualità garantito dalla compagnia (51%) e dichiarano che vorrebbero avere a disposizione un elenco di centri convenzionati, soprattutto in caso di inconvenienti lontano da casa (50%).

Gli intervistati si sono, inoltre, mostrati molto interessati ai diversi servizi offerti attraverso i circuiti di carrozzerie convenzionate. Oltre al pagamento diretto delle spese di riparazione da parte della compagnia (85%), ai tempi di riconsegna rapidi e garantiti (83%) e alla disponibilità di un’auto sostitutiva (83%), sono particolarmente apprezzate la certezza di avere riparazioni garantite ed effettuate con ricambi originali, (84%) e la possibilità di ottenere il servizio di presa e riconsegna del veicolo presso l’abitazione o un luogo a scelta del proprietario (73%). Agli italiani infatti piace la comodità quando fanno riparare l'auto. Oltre ad avere a disposizione una vettura sostitutiva per tutto il tempo necessario e a tornare in possesso della propria macchina in tempi rapidi e garantiti, 7 italiani su 10 non disdegnerebbero nemmeno il "servizio a domicilio" con presa e riconsegna a casa dell'auto da riparare. Sono questi alcuni dei desideri espressi dagli automobilisti interpellati nell’ambito della. Il 50% degli intervistati non sa, però, di poter usufruire gratuitamente di questi servizi ricorrendo ai circuiti di carrozzerie convenzionate con la propria compagnia di assicurazione.

Scopri tutto sulle assicurazioni.