Il 27 e 28 ottobre il tracciato siciliano riapre ad una serie internazionale. In pista anche Christian Fittipaldi

Per la prima volta dalla sua riapertura dopo sei anni di inattività il circuito di Pergusa riapre i battenti ad una serie internazionale. Sarà la Superstars a riportare il grande pubblico sul veloce tracciato ennese. Caratterizzato da lunghi rettilinei e dalle impegnative chicane, il circuito isolano è noto agli appassionati per essere stato dagli anni ‘50 in poi il teatro di gare di Formula 1, Formula 2 e Formula 3000 e di duelli storici, come testimoniano i nomi sull’albo d’oro del Gran Premio del Mediterraneo: Regazzoni, Surtees, Siffert, Stewart, Rindt, Laffite, Rosberg, Arnoux, Stohr, Boutsen.

I "big" della serie impegnati nella lotta al titolo sono lo svedese Johan Kristoffersson (Audi RS5 - Team KMS), che tiene la testa di entrambe le classifiche con un vantaggio di dieci punti nei confronti di Vitantonio Liuzzi (Mercedes C63 AMG – Caal Racing), seguito a sua volta da Thomas Biagi (BMW M3 E92 - Team BMW Dinamic) in quella internazionale. Situazione inversa invece in quella tricolore, che vede in seconda posizione proprio l’asso bolognese davanti a Liuzzi. Per l’occasione tornerà in pista anche Christian Fittipaldi, che sarà al volante della Maserati Quattroporte dello Swiss Team e protagonista di un gustoso amarcord: il brasiliano gareggiò a Pergusa nel lontano 1991 in F.3000 a bordo di una  Reynard-Mugen. Nell'occasione fu costretto a ritirarsi, ma conquistò comunque il titolo al termine della stagione.