L'esemplare unico firmato Paolo Andreucci e Anna Andreussi farà da apripista alla Verzegnis-Sella Chianzutan

Paolo Andreucci e Anna Andreussi trasformano la 208 GTi in un esemplare unico che farà da apripista alla Verzegnis-Sella Chianzutan, l'appuntamento del Campionato Italiano Velocità Montagna che si tiene il 18 maggio. La fusione tra i loro nomi ha creato la "One Off UcciUssi", caratterizzata esternamente dai cerchi in lamiera bianchi che evocano le 205 e le 106 rally del passato e dai colori sul bordo inferiore della calandra, sulla modanatura del pannello laterale posteriore e sul paraurti posteriore che sono tipici di Peugeot Sport. In onore della coppia Andreucci-Andreussi è stata posta alla base dei montanti anteriori e sul portellone, a destra della targa, la scritta "Hic Sunt Leones", celebrativa delle vittorie degli ultimi anni.

"Già dalla passata stagione guido una 208 GTi. La possibilità di personalizzarne una e cucirmela addosso, come fosse una tuta, mi ha stimolato molto… Sono abituato a lavorare su assetti, regolazioni e meccanica delle auto da rally, ma concentrarmi sugli aspetti estetici di una vettura di serie è stato meno facile di quanto pensassi. Mi sono rifatto ai colori e loghi che mi stanno più a cuore. Il punto di partenza è quello delle mitiche versioni stradali di Peugeot come la 205 Rally e la 106 Rally, vetture che ho posseduto e con cui ho corso. Tutto è partito da questa suggestione. Poi come tutti gli sportivi sono scaramantico. Ho usato la 208 One Off UcciUssi nelle ricognizioni della Targa Florio e direi che poi in gara con la 208 T16 ce la siamo cavata piuttosto bene!", ha detto Andreucci, fresco vincitore della Targa Florio e protagonista della School Guida Sportiva di OmniAuto.it insieme all'ex Gieffina Margherita Zanatta.

Peugeot 208 GTi ora è "One Off UcciUssi"