La compatta di Ingolstadt ad alte prestazioni è disponibile a 3 e a 5 porte, a partire da 6.000 euro

La Audi S3 debuttò nel 1999 come versione sviluppata dal reparto corse della casa di Ingolstadt, inizialmente con motorizzazione 1,8 turbo e trazione quattro ruote motrici, e potenze di 210 e 225 CV; nel 2006 arrivò la automobile.it.

73 ANNUNCI, A PARTIRE DA 6.000 EURO

Trattandosi di un modello sportivo di nicchia, gli annunci in vendita in Italia sono attualmente 73, con prezzi, date di immatricolazione e chilometraggi differenti. La proposta più costosa è una S3 Sportback S tronic quattro del 2011, con 7.200 km, dotata di optional qualificanti quali sedili in pelle e riscaldati, sensori di parcheggio, fari allo xeno, navigatore satellitare e tetto apribile, in vendita a 41.800 euro, contro i circa 60.000 del modello di serie. Una S3 2.0 TFSI quattro del 2009 con 19.000 km, anche questa con navigatore, interno in pelle e tetto apribile, viene offerta a 27.490 euro, mentre per chi vuol spendere di meno ci sono i modelli della prima serie, a partire da meno di 6.000 euro (in assenza di permute) per una S3 210 CV del 1999 con 154.000 km, interni in pelle e alcantara blu, clima automatico, fari allo xeno e cerchi in lega da 17". Circa dieci esemplari sono dotati di cambio automatico, mentre non sono disponibili vetture a km 0, contrariamente alle "normali" A3.

UN'AUTO AFFIDABILE, MA ATTENTI ALL'USO TROPPO SPORTIVO

L'affidabilità della S3 è tendenzialmente simile a quella della A3, quindi al di sopra della media del segmento; il rapporto Dekra non indica dati specifici per questo modello, ma solo per la A3, che ha come difetti principali la regolazione dei fari e l'usura dei freni, e che risulta molto affidabile per quel che riguarda trasmissione e freni. Considerando le prestazioni elevate della S3, nella scelta di un usato si dovrà porre particolare attenzione ad un eventuale utilizzo "al limite" da parte dei precedenti proprietari.

Audi S3 e S3 Sportback: ora con S-Tronic