A Francoforte il 1.3 common rail di origine GM-Fiat debutta sotto il cofano della segmento B

Per conquistare spazio nel combattutissimo segmento B, quello delle utilitarie, Chevrolet ha da poco rinnovato la Aveo, puntando forte sul carattere moderno del suo design. Già durante la fase del lancio, tuttavia, la Croce Dorata aveva annunciato motorizzazioni sovralimentate a benzina e e a gasolio fondamentali per soddisfare gli automobilisti europei: per il 1.3 turbodiesel è giunto il momento del debutto, fissato per il Salone di Francoforte (15-25 settembre). Due i livelli di potenza, 75 e 95 CV, e proprio la variante più potente dichiara emissioni pari a 95 g/km di CO2, in abbinamento all'allestimento Eco.

IL MOTORE GIUSTO, AL "SEGMENTO" GIUSTO

Il propulsore di 1.248 cc della nuova Chevrolet Aveo 1.3 turbodiesel è il 4 cilindri common rail nato dall'alleanza industriale tra Fiat e General Motors. Per la prima volta viene introdotto nella gamma Chevrolet, affiancando le unità a benzina 1.2 e 1.4 che avevamo avuto modo di conoscere nel corso della nostra prova su strada. La scelta delle motorizzazioni disponibili si amplierà in futuro con l'arrivo del 1.4 turbo a benzina da 140 CV, già inserito nei piani della Casa americana per equipaggiare la versione sportiva RS.

PREZZI E ALLESTIMENTI IN ARRIVO

La nuova Aveo turbodiesel è l'ultima applicazione veicolistica di un propulsore che già equipaggia la "cugina" Opel Corsa e la nostrana Fiat Punto, entrambe rivali della compatta Chevrolet. La versione da 75 CV è accreditata di una coppia massima pari a 190 Nm a 1.750 giri/min, che sale a 210 Nm a 1.750 giri/min nella variante da 95 CV. L'abbinamento del nuovo motore con gli allestimenti LS, LT, ed LTZ sarà reso noto in corrispondenza con la rassegna di Francoforte, quando verranno diffusi anche i prezzi della nuova Aveo turbodiesel.

La nuova Chevrolet Aveo diventerà Sonic?

Foto di: Nicola Desiderio