Le vendite in Europa registrano il primo segno negativo dell'anno

Nonostante un inizio anno positivo, ad aprile anche le vendite di Nissan in Europa hanno subito una brusca frenata: -5,7%. I dati, diffusi da Nissan Italia, parlano di 45.250 unità vendute. Il cumulato dei primi mesi del 2008 ammonta così a 229.634 unità, registrando una crescita del 38% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

Nel mese di aprile, la perdita maggiore Nissan l'ha registrata in Francia, dove ha ventuto il 34% in meno di veicoli rispetto al 2007; a seguire c'è il -20% del mercato britannico, il -14% di quello spagnolo e il -1% di quello belga. Segno positivo soltanto per i mercati emergenti dell'Est europeo e per la Germania. Ad aprile in Ucraina le vendite Nissan sono aumentate del 77%, quelle in Grecia del 18% ed in Russia del 13%. Lieve la crescita nel mercato tedesco, dove il marchio giapponese ha guadagnato un +3%.

A tenere a galla le vendite è stata la gamma dei 4x4 Nissan: Pathfinder, X-TRAIL, Patrol, Navara e Murano hanno totalizzato 700 unità in più rispetto all'anno scorso (+7%). In aprile, il Nissan Qasqhai - divenuto un vero e proprio fenomeno - è stato venduto in 10.313 unità, +12.1% sul risultato dello scorso anno. In Italia il cross-over compatto è stato venduto a 1.249 clienti, che sommate a quelle dei tre mesi precedenti portano il primo bilancio annuale a quota 8.695 esemplari venduti.

Molto buono è il risultato ottenuto in Russia e in Ucraina da Infiniti. Il marchio di lusso, che arriverà in Italia ad ottobre, ha venduto in questi due mercati 2.274 unità in quattro mesi, con una crescita del 108% sullo stesso periodo dell'anno precedente.