Se la Defender fosse una roadster

Insieme alla versione chiusa DC100, Land Rover al Salone di Francoforte presenta la concept car DC100 Sport, versione ancora più estrema del dimostratore tecnologico che anticipa i contenuti della nuova Defender che dovrebbe vedere la luce nel 2015. Sulle due concept viene presentata la prossima generazione delle tecnologie per la guida in fuoristrada, disciplina che in futuro potrebbe diventare veramente alla portata di tutti.

ROADSTER PRONTA A TUTTO

Caratterizzata da un abitacolo in configurazione "roadster", la DC100 Sport esprime un concetto di automobile espressione di libertà e tempo libero, la DC100 in versione "Sport" è sì un'esercizio di stile, ma reinterpreta il linguaggio tipico dei fuoristrada vecchio stampo, quelli caratterizzati dai tetti in tela e i parabrezza ripiegabili, dunque anche la DC100 Sport dispone di un parabrezza aerodinamico abbattibile e di finestrini laterali ripiegabili. Con un passo di 254 cm, la DC100 Sport è insieme compatta, ma imponente, per via della notevole altezza da terra (32 cm) e dai poderosi cherchi da 22", mentre sotto il cofano posteriore, con due "gobbe" come sulle sportive, un generoso vano di carico che contiene apparecchiature progettate per assicurare il massimo equipaggiamento negli sport estremi.

LUSSO CHE VA OVUNQUE

Nell'abitacolo a due posti della Land Rover DC100 Sport i materiali sono più lussuosi, caratterizzati da una pelle traforata. Curioso il van bagagli, dove una fascia d'alluminio a ricarica induttiva viene utilizzata per raffreddare o scaldare un vano estraibile, dunque ideale per picnic e scaldare bevande veramente ovunque. E per arrivarci la DC100 Sport si affida ad una nutrita serie di tecnologie innovative appositamente progettate per l'off road: Il dispositivo di scansione Terrain-i avverte il conducente della presenza di ostacoli in fuoristrada ed è in grado di suggerire percorsi alternativi. Il "Wade Aid" utilizza la tecnologia sonar nei guadi per valutare la profondità dell'acqua e consigliare al conducente la velocità ottimale: il sistema intelligente "Land Rover Terrain Response" di ultima generazione ottimizza automaticamente la vettura per qualsiasi ambiente, e in casi estremi si possono addirittura attivare le con il tocco di un pulsante. Trazione integrale permanente con trasmissione a otto rapporti, sistema intelligente Start/Stop e ripartitore di coppia; il "Driveline Disconnect disaccoppia fisicamente l'assale posteriore per risparmiare carburante quando la trazione integrale non è necessaria, mentre la trasmissione è automatica a 8 rapporti e abbinata ad un motore 2.0 litri quattro cilindri benzina, che un domani potrebbe far parte di un'architettura ibrida e plug-in.

Ecco la Defender del 2015