Si tratterebbe di un progetto originariamente sviluppato per Buick e Saturn

General Motors starebbe studiando una versione ibrida plug-in della concept Converj presentato al NAIAS di Detroit nel 2009. Occorre inoltre ricordare che la SRX stessa, quando fu presentata in forma di concept al NAIAS del 2008, era stata annunciata con forme di propulsione che comprendevano anche l'elettrico e le celle a combustibile alimentate a idrogeno.

Di sicuro Cadillac sta studiando un'ibrida plug-in come dimostrato dal prototipo Platinum XT che preannuncia la prossima ammiraglia XTS, una delle novità della casa americana che, dopo aver fallito lo sbarco in Europa, vuole ricominciare dal mercato interno con forme di propulsione più congeniali. Per questo, almeno per il momento, il Diesel non è previsto. Probabile, a questo punto, che allo studio vi siano due soluzioni: una per le piattaforme a motore trasversale e trazione anteriore che dovrebbe riguardare anche la SRX e una per la piattaforma a motore longitudinale e trazione posteriore come la XTS che avrà al centro una serie di elementi comuni come il motore elettrico, la batteria e l'elettronica di potenza. Da includere nell'elenco c'è anche la piccola ULC destinata a essere probabilmente un esercizio di stile, ma basata su uno schema ibrido che potrebbe risultare utile anche per altri modelli, a partire dalla SRX.

GM studia un’ibrida plug-in per la Cadillac SRX

Foto di: Nicola Desiderio