Sarà l'erede dell'Ulysse, anche a trazione integrale. Il debutto al Salone di Ginevra

Freemont. Si chiamerà così il nuovo multispazio della Fiat che arriverà in Europa nel corso del 2011 raccogliendo il testimone della Dodge Journey. Si perchè nell'ambito della riorganizzazione del brand in seno al gruppo Fiat-Chrysler, è prevista la cancellazione della Dodge in Europa. Le auto però non spariranno perchè i modelli che possono funzionare commercialmente saranno rimarchiati e assorbiti nella gamma Fiat, com'è il caso della Journey, ora Freemont.

L'anticipazione viene dall'autorevole Automotive News, secondo il quale la Fiat Freemont sarà presentata già al prossimo Salone di Ginevra. Per Fiat si tratta di un'opportunità importante e a costo prossimo allo zero per rimpiazzare l'Ulysse e, secondo gli analisti d'oltreoceano, un'auto come la Freemont (ex Journey) grazie al plus della trazione integrale ha un'ottimo potenziale di commerciale finora inespresso a livello europeo per via della rete commerciale del marchio Dodge, ben più modesta di quella Fiat che conta oggi circa 5.000 concessionari.

Una curiosità: la Fiat Freemont sarà prodotta nell'impianto messicano di Toluca, la stessa fabbrica dove viene prodotta la 500 destinata al Nordamerica. Una novità tecnica importante è rappresentata dalla sostituzione del motore diesel 140 CV di origine Volkswagen con il 2.0 litri Fiat da 170 CV: si tratta della prima applicazione motoristica torinese su di un modello Chrysler. Per il resto la Freemont riprenderà le caratteristiche dell'ultima evoluzione del Journey, di cui Dodge a presentata recentemente un restyling.

Dodge Journey 2011

Foto di: Fabio Gemelli