La bavarese sarà la prima 4 porte a montarli

BMW M GmBH sta testando l'utilizzo di freni carboceramici sulla nuova M5, la berlina da 560 CV che diventerebbe così la prima quattro porte a montare il potente e leggero sistema frenante. La Casa tedesca è al lavoro su questa soluzione assieme a Brembo, che già fornisce le pinze multi-pistoncino della M5. Il debutto in listino di questa interessante opzione supersportiva dovrebbe avvenire entro l'anno, in concomitanza con il lancio americano della nuova M5.

La notizia è stata data da Herbert Diess al magazine BimmerFile, secondo cui i nuovi freni carboceramici manterranno le stesse pinze attuali e avranno un diametro del disco maggiorato che richiede l'installazione di cerchi da 20 pollici. L'allargamento ad una berlina, per quanto prestazionale, dei dischi freno in carbonio ceramico rappresenta un ulteriore passo verso la diffusione su nuove categorie d'auto, obiettivo già indicato da Brembo e SGL per andare oltre la nicchia delle supercar. I prezzi non sono ancora stati annunciati, ma è facile immaginare un listino compreso fra gli 8.000 e i 14.000 euro, come la concorrenza chiamata Audi, Ferrari, Lamborghini, Mercedes e Porsche.

Freni carboceramici per la BMW M5

Foto di: Fabio Gemelli