La 4x4 di Goteborg-Pechino se la vedrà con Audi Q3 e BMW X1

Nei futuri piani della gestione Geely, una delle prime auto che Volvo farà nascere sarà la XC30, secondo quanto riporta il magazine inglese Autocar. In questo modo la gamma potrà espandersi nel primo mercato al mondo, quello cinese, contrastando l'offerta dei principali concorrenti europei, in particolare Audi che sta per lanciare la nuova Q3 e BMW che ha già in listino la X1. Mercedes potrebbe anche lei essere della partita con il progetto finora identificato dagli addetti ai lavori con il nome MLK.

La strategia del nuovo timoniere della Volvo, Stefan Jacoby, è dunque quella di presidiare uno dei settori di mercato più in espansione, quello dei SUV e crossover di piccole dimensioni. La nuova 4x4 susciterà il maggior interesse tra gli automobilisti europei, ma lo sviluppo di un'inedita piattaforma sarà in seguito sfruttato per una linea di modelli della controllante Geely, che prospetta di lanciare nuove attività produttive in Cina a dispetto delle recenti limitazioni alle immatricolazioni adottate dal governo di Pechino.

La SUV compatta XC30 potrebbe vedere la luce nel 2013, sfruttando un'operazione di carry-over dalla media a 2 volumi C30, il cui autotelaio fornirà la base di partenza per modificare la scocca e predisporla per la trazione integrale. Lo schema della trasmissione erediterà l'esperienza accumulata con la XC90 e la XC60, che rimane il modello più venduto di tutta la gamma.

Volvo XC30: allo studio il nuovo SUV entry-level

Foto di: Giuliano Daniele